CREATTIVITÀ

Ore Complessive : 30
Docente : ANTONELLA ALOI

I ANNO
Io ti racconto, tu mi ascolti?

Obiettivi: Conoscere l’art counseling, come funziona e quale utilità può avere per il counselor e il suo cliente. Cominciare a costruire la propria  “cassetta degli attrezzi”: rinforzare il lessico e il linguaggio tecnico, con il valore aggiunto di scoprire la poesia nascosta nelle parole e nel modo di pronunciarle. Apprendere l’arte di muoversi con destrezza tra Mythos (racconto per immagini) e Logos (discorso razionale); imparare alcuni simboli nascosti nei miti e nelle fiabe; sperimentare su di sé esercizi da riutilizzare come strumenti di lavoro.

Contenuti: Introduzione all’art counseling; la “cassetta degli attrezzi” dell’art counselor; le parole: strumenti preziosi di cui avere cura; Mythos e Logos; fiabe e favole; fare poesia, essere poesia; l’autobiografia come racconto di sé.

Durata: 10 ore.

Bibliografia: Biavanti, M., “Il contagio della libertà. Gestalt, counselling e art therapy”, EDB, Bologna, 2016.

 II ANNO
Le immagini che colorano la vita

Obiettivi: Raccontare e scambiare esperienze sulla nostra relazione con immagini e colori. Imparare a “parlare per immagini”, esercitando la creatività. Fare esperienza delle arti visive nell’art counseling con esercizi di disegno, pittura e tramite il racconto della propria storia di vita attraverso le fotografie; sperimentare su di sé esercizi da riutilizzare come strumenti di lavoro.

Contenuti: Il significato simbolico delle forme e dei colori; alcuni strumenti dell’artcounseling visivo: disegno, pittura, narrazione fotografica.

Durata: 10 ore.

Bibliografia: Kandiskij, W., “Punto Linea, Superficie. Contributo all’analisi degli elementi pittorici”, Adelphi, Milano, 1968.

III ANNO
Io, te e il mondo: una sola melodia

Obiettivi: Imparare ad ascoltare con attenzione la voce e le sue sfumature, in noi e negli altri; conoscere alcuni mantra e i loro significati; esprimersi attraverso la voce e i suoni; ripercorrere la propria storia attraverso le canzoni; sperimentare su di sé questi esercizi da riutilizzare come strumenti di lavoro.

Contenuti: L’uso della voce nel counseling; la musica primordiale e la musica delle sfere; i mantra e il rilassamento attraverso la meditazione sonora; la musica e il canto nel counseling: esercizi pratici.

Durata: 10 ore.

Bibliografia: Barraquè, P., “Il Canto degli spiriti. Ritrovare la propria voce sciamanica”, Il Punto d’Incontro, Vicenza, 2002. Mila, M., “Breve storia della musica”, Einaudi, Torino, 1977.


Stampa   Email